Luca Tesserin Amico e Sostenitore del Comitato Col Del Roro disperso in Kirghizistan

Travolti da una frana oltre quota 7.000:un morto, disperso un alpinista veneto
Il dramma sul Pik Pobedy in Kirghizistan. Un tratto di pareteha ceduto facendo precipitare la cordata italo-polacca


di Nello Duprè
TREVISO (19 agosto) - Da due giorni non si hanno più notizie di Luca Tessarin, 46 anni, l'esperto alpinista di Mogliano dato ieri per disperso sulla catena montuosa del Tien Shan nello stato asiatico del Kirghizistan, che confina a nord con la Russia e a est con la Cina. Luca era partito il 30 luglio scorso con l'obiettivo di raggiungere la vetta del Pik Pobedy ("Picco della vittoria") a quota 7439 metri nella catena montuosa del Tien Shan. Era partito da solo dal campo base ai piedi della montagna, ma durante il tragitto era stato raggiunto da altri due alpinisti di nazionalità polacca, un uomo e una donna, che si sono aggiunti alla cordata. A poche centinaia di metri dalla vetta si è verificata la sciagura: un esteso tratto di parete rocciosa ricoperta da ghiaccio ha improvvisamente ceduto facendo precipitare la cordata. La drammatica scena è stata seguita da un quarto alpinista che si trovava a poca distanza il quale ha dato subito l'allarme al campo base. Si sono prontamente levati in volo due elicotteri alla ricerca dei dispersi. Uno dei due mezzi aerei ha dovuto fare subito rientro alla base per le avverse condizioni atmosferiche. L'equipaggio del secondo elicottero è riuscito a recuperare il corpo senza vita dell'alpinista polacco e a trasportare la donna gravemente ferita all'ospedale. Purtroppo dell'alpinista moglianese nessuna traccia. Il papà di Luca Tessarin, Vittorio, classe 1932, grande appassionato della montagna, è stato contattato dall'ambiasciata italiana in Uzbekistan per informarlo della sciagura avvenuta a poche centinaia di metri dalla cima del Pik Pobedy. Il padre di Luca ha avuto assicurazione che oggi riprenderanno le ricerche. "Sono fiducioso che Luca - dice papà Vittorio - possa farcela. Forse è finito in un crepaccio e non è stato visto dagli elicotteri. Ha un fisico integro in grado di affrontare le difficoltà più estreme". Luca Tessarin, fotografo pubblicitario con studio a Piombino Dese (Padova), sposato e padre di una bambina, risiede ad Alano di Piave nel Bellunese. Ha al suo attivo una serie di straordinarie imprese alpinistiche. Nel 1988 ha aperto una nuova via sul versante sud-est dell'Annapurna a quota 7219 metri in Nepal. Nel 2005 ha diretto la spedizione per la conquista di una serie di vette inviolate della Groenlandia. Per Luca Tessarin la catena del Tien Shan si è rivelata stregata. Infatti nel 2008 aveva tantato di raggiungere il Pik Pobedy ma ha dovuto rinunciare a pochi metri dalla vetta per il maltempo. I due alpinisti che lo precedevano sono precipitati e sono morti.

Commenti

Post popolari in questo blog

SULLE ROCCE DEL CALCINO E' SCRITTO IL FUTURO

Lettera Invito - Lucia Tamai - Comitati "Rifiuti Zero" di Treviso e Venezia